REGINE ALLO SPECCHIO | 1-2-3-8-9-10 aprile

Maria Stuarda regina di Scozia ed Elisabetta I, regina d’Inghilterra, sono cugine di sangue ma la storia le ha poste una di fronte all’altra come eterne nemiche, custodi entrambe di un ruolo e un potere che le ha rese, in modo diverso, vittime della loro stessa sorte.
Sono i giorni in cui entrambe vivono lo stesso conflitto, la storia è crudele, la vita di Maria Stuarda porterebbe alla morte di Elisabetta, e la vita di Elisabetta stabilisce la morte di Maria Stuarda. Sono gli ultimi giorni prima che la decisione di una regina ponga fine alla vita dell’altra. Nel trascorrere di queste ore emergono le due donne accompagnate dalle loro dame.
Può capitare che dietro l’indecisione di una regina ci sia la voce sicura e ferma di una Dama di compagnia, spesso confidente e amica fidata.
Allo stesso tempo, in alternanza, vedremo le Regine in età giovanile quando ancora la storia non aveva dettato legge accompagnate dalle nutrici. Maria Stuarda sarà condannata a morte, per la decisione finale della cugina Elisabetta. Presente e passato si alternano e si uniscono entrambi per portare risposte. Nel presente le due regine sono il risultato delle loro scelte passate. Le due rispettive dame saranno indispensabili, alla storia, per sviluppare e veicolare il pensiero delle regine. Lo spettacolo si apre con la decapitazione, ordinata da Elisabetta, di Maria Stuarda.

L’intera struttura dello spettacolo, dalle scene ai doppi ruoli delle attrici, è basata sul concetto della specularità (emozioni, scene, battute).

Stagione

Crediti

Da un’idea di Emanuela Rolla 

Di Emanuela Rolla, Susanna Gozzetti, Silvia Biancalana

Con Susanna Gozzetti, Emanuela Rolla, Cristina Pasino, Giulia Eugeni

Scene e Costumi Isabella Ramondini realizzati presso L’altrodesign-Genova