LE SEDIE | 1.2.3.4 marzo

A oltre sessant’anni dalla morte della sua rappresentazione “Le sedie” continua a comunicare  che comunicare è impossibile; narra una vicenda talmente tragica che non si può non si può fare a meno di ridere; parla di due anziani coniugi talmente ingenui da sembrare bambini; gioca con il teatro a raccontarci che il teatro è una cosa terribilmente seria perchè non serve proprio a niente.

Stagione

Crediti

di Eugene Ionesco

regia di Amedeo Romeo

con Monica Bonomi e Amedeo Romeo