Workshop sulle maschere larvali

Il corso si svolge il 24 e 25 ottobre 2020.

Giorni della settimana: Sabato, Domenica dalle 10:00 alle 17:00.



A chi si rivolge

Il workshop Mostruoso – laboratorio intensivo di maschera larvale è dedicato a chi ha già studiato teatro ed è incuriosito dalle maschere (e che pensano possano essere uno strumento in più da mettere nel proprio bagaglio professionale), sia per chi si trova alla prima esperienza in questo mondo e ha voglia di scoprire nuovi aspetti di se stesso e di “vivere” il proprio corpo divertendosi.

Tema

In questo laboratorio gli oggetti (e il mezzo) principali di studio saranno le maschere: larvali ed espressive.

Cosa sono le maschere larvali? Le maschere larvali hanno origine dal carnevale di Basilea (Svizzera) e sono maschere generalmente colorate e decorate. «Sono grandi maschere molto semplici che non sono ancora arrivate a definirsi in un volto umano», scrive il pedagogo Jacques Lecoq, il primo ad utilizzare queste maschere nel teatro, come strumento didattico. «Con queste maschere larvali, si lascia il mondo reale per un altro mondo, ancora da inventare». In effetti, le forme semplici lasciano un grande spazio all’immaginazione. Sia le maschere larvali che quelle espressive stimolano molto l’immaginazione del partecipante, facilitano l’invenzione di personaggi e, soprattutto, hanno la funzione di transfert: la maschera ed il personaggio NON sono l’attore.

Chi indossa la maschera può, quindi, permettersi di osare tutto (in nome del personaggio), anche ciò che non è socialmente accettato. Giocare ad essere l’altro facilita anche una presa di coscienza: si scoprirà che esistono mille modi di essere, di muoversi e di entrare in relazione e si imparerà il proprio “stare” nel mondo ed a meglio tollerare quello degli altri.

A livello fisico, la maschera muta è uno strumento potente, una lente d’ingrandimento: a livello attoriale compie un grande lavoro sul corpo, che impara ad essere più presente ed espressivo. L’incontro tra una maschera ed un corpo, con le loro specificità̀, dà vita a dei personaggi unici. Una stessa maschera può quindi essere portata in maniere diverse, secondo chi la indossa. Chi guida il lavoro avrà il compito di aiutare chi indossa a trovare una qualità̀ di movimento adeguata alla maschera scelta.

Programma

Ogni giorno del laboratorio sarà strutturato in una prima parte di training teatrale (basato sul metodo Lecoq) ed in una seconda parte relativa al lavoro corpo/maschera.

La prima parte comprenderà:

  • Esercizi di propriocezione, fiducia, coordinazione, e di espressione
  • Movimento e gesto con l’uso e non della voce
  • Giochi di ritmo
  • Uso corretto della respirazione
  • Relazione con il partner
  • Relazione con il gruppo

La seconda parte prevedrà invece:

  • L’ incontro con le maschere
  • Lavoro con musica e partitura del gesto (propria della maschera)
  • Ricerca del personaggio (con costumi), anche attraverso l’osservazione del mondo esterno
  • Ricerca delle tematiche da lavorare
  • Relazioni tra i personaggi e creazione di piccole scene

Prima dell’inizio del laboratorio, ad ogni partecipante verrà richiesta un tema su cui abbia desiderio di lavorare.

Luogo

Il workshop si svolgerà presso la sede di Teatro Linguaggicreativi, in via Villoresi 26 (MM2 Romolo).

Sconti

° Sconto 10% per le iscrizioni entro il 10 settembre 2020

° 15 % di sconto sempre per gli studenti, presentando il libretto universitario

Info e iscrizioni

Numero massimo iscritti: 12.

Il corso partirà solo raggiunto il numero minimo di 6 iscritti.

Sei interessato al workshop sul mostruoso? Compila il form di seguito per ricevere maggiori informazioni!